Con l’Avviso 3/2013 Fondimpresa continua ad offrire alle imprese e ai lavoratori coinvolti nella situazione di crisi.

Dal 16 settembre 2013 fino al 15 aprile 2014, fino a esaurimento delle risorse, le aziende aderenti al Fondo potranno presentare richiesta di piani formativi per l’adeguamento delle competenze e la riqualificazione dei lavoratori che subiscono sospensioni del rapporto di lavoro nell’ambito di accordi che prevedono l’utilizzo di ammortizzatori sociali. Sono disponibili 10.000.000,00 euro.

 

I Piani formativi finanziati possono essere sia aziendali, anche con l’utilizzo dei voucher formativi, sia interaziendali, senza l’utilizzo dei voucher formativi, possono riguardare anche ambiti multi regionali. L’intervento di Fondimpresa si attua con la concessione di un contributo aggiuntivo del Conto di Sistema fino all’importo massimo di euro 100.000,00 (centomila) per azienda.

Le imprese aderenti che richiedono il contributo del Conto di Sistema devono cofinanziare il 50% del costo del Piano con le risorse del proprio Conto Formazione, nel limite delle disponibilità esistenti su tale conto per tutte le proprie matricole INPS aderenti a Fondimpresa,secondo le modalità e le condizioni previste dall’Avviso.

Per poter usufruire di questa opportunità è essenziale che l’azienda abbia effettuato le procedure di registrazione, che le consentono di controllare online il proprio conto.

I Piani formativi condivisi finanziati con l’Avviso devono essere rivolti prioritariamente e prevalentemente ai lavoratori delle imprese aderenti al Fondo che subiscono sospensioni del rapporto di lavoro per effetto dell’attuale situazione di crisi globale.

Le azioni formative del Piano devono avere una durata massima di 300 ore, ciascuna da distribuirsi nell’arco di tre mesi. Ciascun lavoratore può partecipare al Piano, anche in più azioni formative, per un massimo di 300 ore.

Nell’ambito del Piano formativo possono essere utilizzate le modalità formative ritenute idonee al conseguimento degli obiettivi condivisi tra le parti sociali, senza vincoli nella ripartizione tra le sessioni d’aula e seminariali e le modalità non tradizionali o innovative (action learning, formazione a distanza, affiancamento, training on the job e coaching), e possono essere svolti specifici interventi preparatori e di accompagnamento alla formazione, anche direttamente rivolti ai lavoratori destinatari.

La parte prevalente del totale delle ore deve essere svolto dalle seguenti tipologie di lavoratori a rischio di perdita del posto di lavoro:

  • lavoratori oggetto di richiesta di cassa integrazione, ordinaria, straordinaria, in deroga, interessati dal relativo provvedimento nel periodo di svolgimento della formazione;
  • lavoratori con contratti di solidarietà.

I costi ammissibili sono ottenuti applicando i seguenti costi unitari standard: € 2.629,48 + € 123,70 * totale ore corso + € 3,41 * totale ore formati.